Parma, 22 giugno 2007 – Oggi pomeriggio si sono svolti i sorteggi per l’European Challenge Cup, a Dublino, con quattro formazioni italiane interessate: Cammi Calvisano, Carrera Petrarca Padova, Overmach Cariparma e Rolly GRAN Parma.

La competizione prenderà il via nel week-end tra il 9 e l’11 novembre e vedrà opposte venti squadre: 8 francesi, 5 inglesi, 4 italiane,1 irlandese,1 rumena e 1 spagnola.

Abbiamo raggiunto i dirigenti delle società che parteciperanno alla competizione, i quali hanno espresso il proprio punto di vista riguardo ai sorteggi effettuati.


Massimo Borra Direttore Generale Cammi Calvisano – Sotto il profilo strettamente agonistico, il girone è affascinante – afferma il dirigente giallonero -, ma dal punto di vista del marketing, è meno soddisfacente, visto che gli inglesi hanno un seguito consistente, mentre le squadre francesi non richiamano un altrettanto numero di tifosi. Certamente – continua Massimo Borra – scenderemo in campo sempre per vincere e magari passare il turno, anche se ci sono squadre di ottimo livello, una fra tutte il Castres. Un altro aspetto rilevante è rappresentato dall’incognita dei mondiali e dallo stato di forma in cui gli atleti si troveranno alla fine della competizione transalpina.”


Corrado Covi Direttore Generale Carrera Petrarca Padova – Quest’anno stiamo allestendo una rosa che ci permetta di affrontare tutte le competizioni cercando di mettere sempre in campo il XV migliore. La stagione scorsa troppo spesso le italiane si sono presentate con formazioni rimaneggiate per poter rifiatare e concentrarsi sul campionato e questo è sbagliato perchè tutto il movimento del Rugby ne risente. E’ un errore che abbiamo fatto e che in questa European Challenge Cup non vogliamo ripetere.”

Pasquale Presutti Head Coach Carrera Petrarca Padova – “Il divario con le altre formazioni è ancora consistente – afferma l’allenatore della squadra padovana -, ma cercheremo ugualmente di fare bene, sperando di arrivare con meno infortunati, rispetto alla stagione scorsa, agli appuntamenti di Challenge. Abbiamo tutto il tempo per lavorare con serenità e preparaci nel miglior modo possibile, poi accetteremo serenamente il verdetto del campo. Di certo – continua Presutti – sarà una vetrina importante per molti atleti e quindi uno stimolo in più per fare bene”.


Titta Casagrande Direttore Generale Overmach Cariparma – “Il Bath è una grande squadra – afferma il dirigente gialloblù – milita nel massimo campionato inglese e questa è già una credenziale importante. Le due squadre francesi, non essendo di primissimo livello, compensano con toni agonistici molto alti e quindi diventano molto ostiche da affrontare. L’obiettivo – conferma Casagrande – è di mettere in campo tutto quello che si ha a disposizione, con la coscienza che le altre formazioni possono disporre di budget molto superiori ai nostri. In conclusione, vedremo tra un mese i veri valori di ogni squadra, anche se dando uno sguardo generale, sembrerebbe che ogni italiana abbia il potenziale per ben figurare e potersi togliere magari qualche soddisfazione europea.”


Giuseppe Buraldi Team Manager Rolly GRAN Parma – La competizione europea è certamente stimolante e da onorare in ogni maniera. La formazione rumena, che potrebbe sembrare la squadra più semplice da affrontare è in realtà una selezione e non un Club, quindi nasconderà sicuramente delle insidie. Worcester e Montauban – continua il dirigente bluceleste – hanno fatto una buona stagione e quindi si presentano come formazioni molto dure da superare. Noi cercheremo di ben figurare, facendo anche leva sull’entusiasmo dei molti giovani che quest’anno compongono la rosa e che per loro può essere una vetrina importante a livello nazionale e continentale.


Questa la composizione dei cinque gironi:


POOL 1


Bath Rugby (ENG), Albi (FRA), Overmach Cariparma (ITA) , Auch (FRA)


POOL 2


Montauban (FRA), Worcester Warriors (ENG), Rolly Gran Parma (ITA) , Bucuresti (ROM)


POOL 3


Connacht Rugby (IRE), Brive (FRA), Newcastle Falcons (ENG), Cetransa El Salvador (ESP)


POOL 4


Bayonne (FRA), Sale Sharks (ENG), Carrera Petrarca Padova (ITA) , Montpellier (FRA)


POOL 5


Cammi Calvisano (ITA) , Castres Olympique (FRA), Leeds Carnegie (ENG), Dax (FRA)