Llanelli e Munster sono alla prima sfida in Heineken Cup e, vista le presenze di queste due squadre nella competizione, la cosa sembra francamente incredibile.

I gallesi, infatti, non hanno mai saltato un’edizione dal 1996 e hanno conquistato i quarti di finale ben cinque volte (1997 con il Brive, 1998 con il Cardiff, 1999 e 2003 Perpignan e 2004 Biarritz) e due volte i loro sogni di gloria si sono infranti in semifinale (2000 con i Saints e 2002 con i Tigers).

In Magners League i gallesi sono sopra di due punti rispetto ai campioni d’Europa e occupano il sesto posto con due gare in meno.

A novembre hanno battuto il Munster a Stradey Park con il punto di bonus ma se Pirro avesse potuto scegliere una vittoria avrebbe optato per questa vista la mancanza di tutte le stelle degli irlandesi.

Negli Scarlets, comunque, spiccano i nomi leggendari di Sthepen Jones e Dwayne Peel, nazionali gallesi e presenti nell’ultima tourné neozelandese dei Lions britannici.

Il Munster ha giocato tre finali in undici anni (una vinta l’anno scorso con il Biarritz e due perse nel 2000 con il Northampton e nel 2002 con il Leicester) oltre a due quarti (1999 con il Colomiers e 2005 con il Biarritz) e tre semifinali (2001 con lo Stade Francais, 2003 con il Tolosa e 2004 contro i Wasps).

Se gli Scarlets possono vantare la mediana del Galles, il Munster schiera il nove e il dieci dell’Irlanda. O’Gara e Stringer sono i due mostri sacri che cercheranno di portare avanti la squadra di Declan Kidney.
 
Pronostico apertissimo con un lieve vantaggio per chi gioca in casa (SCARLETS 55% E MUNSTER 45%).