I London Wasps hanno frequentato la Heineken Cup per tanti anni (otto per al precisione) e quando si sono dovuti accontentare della Challenge hanno pensato bene di vincerla (2003 in finale contro il Bath).

In queste otto stagioni europee i Wasps hanno affrontato sei volte l’Ulster e sei volte lo Stade Francais ma, strano a dirsi, non si sono mai incrociati con il Leinster, una squadra che, per la cronaca, non ha saltato una sola edizione della Heineken Cup.

Gli inglesi, però, pur avendo giocato meno partite degli irlandesi, si sono aggiudicati la coppa nel 2004 quando riuscirono a battere in un’incredibile finale il Tolosa (27-20).

Oltre a quella vittoria, i Wasps possono vantare due soli quarti di finale (1998 con il Brive e 2000 con il Northampton) e l’approdo ai quarti del 2007 è arrivato dopo due anni di magra dove gli uomini di Dallaglio non erano riusciti a superare il primo barrage.

I Wasps sono quinti in campionato con diciannove partite giocate e hanno fornito alla nazionale della rosa ben sei giocatori nell’ultimo Sei Nazioni:  Payne, Palmer, Vickery e Rees tra gli uomini di mischia mentre Lewsey e Sackey fanno parte della lista dei tre quarti.

Il Leinster è una delle eterne incompiute della Heineken Cup: tre semifinali (1996 con il Cardiff, 2003 con il Perpignan e 2006 con il Munster) e due quarti di finale (2002 e 2005 con i Tigers).

La sconfitta della passata stagione a Lansdowne Road brucia ancora molto perché difficilmente i bianco-blu avranno un’altra possibilità di giocarsi l’accesso in finale tra le mura amiche.

Oggi la squadra di Cheika è prima in Magners League e fornisce l’ossatura dei tre quarti in verde: 
O’Driscoll, D’Arcy, Dempsey, Horgan e Hickie su tutti.

Chi accederà in semifinale? Wasps favoriti ma sarà battaglia dura (WASPS 60% E LEINSTER 40%).