L’impegno casalingo contro l’Aquila è, sulla carta, dei meno probanti. Specie se si considera l’assenza, tra gli abruzzesi, dell’apertura Mc Allister…

L’impegno casalingo contro l’Aquila è, sulla carta, dei meno probanti. Specie se si considera l’assenza, tra gli abruzzesi, dell’apertura Mc Allister, fermato dal giudice sportivo per un mese a causa di un riconosciuto  caso di stampino. Eppure l’Overmach Parma deve confrontarsi con il grande numero di infortunati che ha, comunque vada la stagione, condizionato il campionato dei giallo-blu.”Stiamo recuperando qualche giocatore che non tornerà in campo contro l’Aquila- dice il general manager Titta Casagrande- ma che mi auguro possa giocare nella partita contro il Biarritz”.

Da pochi giorni, però, è in Italia il neozelandese Daniel Bowden. Utilità back di soli venti anni (è nato, infatti, il 20 aprile del 1986), Bowden vanta esperienze con la formazione under 21 degli All Blacks.”Sembra un giocatore di talento. Capace di giocare in ogni posizione dei tre quarti, ha dimostrato di poter, forse, rendere meglio come numero dieci. Si è inserito subito al meglio e ha dimostrato un atteggiamento molto positivo, di grande entusiasmo. Purtroppo non potremo schierarlo in coppa”.


E in coppa non vedremo neppure Maikeli Nadridri Sego. Il contratto con il figiano è stato rescisso per case di natura personale e il commento di Casagrande non aiuta a fare chiarezza”Mi limito a confermare quanto detto nel comunicato stampa, del resto non so niente”. Il resto, per la cronaca, rappresenta la serie di voci che vorrebbero una società “imbestialita” dal comportamento tenuto da Sego durante un capodanno molto movimentato in quel di Firenze.


Dopo il campionato, comunque, sarà la volta della coppa con la trasferta di Biarritz.”Noi abbiamo fatto grandi progressi in difesa nella partita di Northampton e possiamo andare in Francia per migliorare sul piano della costruzione difensiva. Mi aspetto di fare una buona esperienza e di non dover annotare nuovi infortuni”. 


Un obiettivo, questo, che accomuna tutte le squadre italiane impegnate in Europa.