I mantovani contengono il Clermont e conquistano un insperato punto di bonus. Le altre italiane affondano.

Nel ricco weekend di Coppe, solo l’Arix Viadana esce a testa alta dal terzo confronto tra le migliori formazioni italiane ed il resto d’Europa.

I tuttineri di coach Love sfiorano allo Zaffanella l’impresa contro il Clermont Auvergne, secondo in Top 14, perdendo per 14 a 9 conquistando tuttavia un prezioso quanto insperato punto di bonus.

Sono ora 5 i punti in classifica per i lombardi (terzi con 5 punti in più del fanalino Albi), distanziati di 6 lunghezze dagli inglesi del Worcester e di 8 dalla capilista Clermont. Proprio la formazione degli italiani Troncon, in campo con la fascia di capitano a Viadana, e Canale sarà la prossima avversaria di Cristian Bezzi e compagni sabato prossimo nel re-match francese valido per il quarto turno di coppa.

In Heineken Cup non si poteva chiedere di più a Ghial Calvisano, Overmach Parma e Benetton Treviso. I campioni d’Italia hanno perso 55 a 0 nella tana dei London Wasps, gli emiliani hanno ceduto di schianto 68 a 21 di fronte ai determinati Saint di Carlos Spencer, Steve Thompson e Sean Lamont (segnando però 3 mete con Giovanni Ghidini, Ezio Galon e Marco Neethling) e i bresciani del Calvisano si sono inchinati di fronte alla netta superiorità degli Ospreys, vincitori al San Michele per 50 punti a 27.

Anche a Brescia come a Parma 3 le mete italiane, firmate da Lorenzo Cittadini, Alessandro Zanni e Roland De Marigny (autore anche di 6 punti al piede). Da segnalare a Parma, un pubblico prossimo alle 2.500 unità. Segno che nella città Ducale il rugby continua a riscuotere un crescente interesse.

Viadana a parte, le cose non sono andate meglio in Challenge Cup: il GRAN Parma ha perso 71 a 16 a Vicarage Road contro i Saracens mentre il Petrarca Padova ha ceduto 78 a 18 a Brive.