I gialloneri alle prese con le assenze di Purll e Nitoglia e con i probabili forfait di Scanavacca e Vodo.

E’ un Ghial Calvisano in emergenza quello che accoglierà sabato al San Michele gli Ospreys. La sconfitta di Viadana nell’ultimo turno di campionato, oltre a togliere ai gialloneri di Delpoux il primato in classifica, ha infatti messo a rischio la presenza di Pepe Scanavacca e Apenisa “Toots” Vodo nel match di Heineken Cup valido per la terza giornata della Pool 3.

I gallesi, terzi del gruppo dietro a Stade Francais e Sale Sharks, hanno bisogno della vittoria e  del punto di bonus per tenere vive le proprie speranze di passaggio del turno.


“Sarà un match durissimo” commenta Massimo Borra, Direttore Sportivo del Ghial Calvisano, “tra le squadre del nostro girone gli Ospreys avrebbero dovuto essere la compagine più “debole” e invece hanno sorpreso vincendo un buon match contro gli Sharks e mettendo in difficoltà lo Stade a Parigi. Mi aspetto una formazione che fa dell’aggressività e della buona organizzazione difensiva la propria arma migliore ma che sabato sarà costretta ad attaccare. Un club che ha approfittato del fallimento sportivo dei Leeds Tykes per assicurarsi i servigi di un giocatore come Justin Marshall, un professionista che personalmente ammiro molto. Purtroppo si riproporrà la marcata differenza tra noi ed il mondo anglosassone. In queste partite abbiamo sempre fornito delle buone prestazioni ma abbiamo pagato il basso profilo del nostro campionato, incapace di prepararci a competere ai livelli che richiede l’Europa”.


Calvisano, oltre a dover fare i conti con le probabili assenze del suo skipper e del velocista Vodo, dovrà certamente rinunciare a Justin Purll, ancora alle prese con problemi alla schiena, e Ludovico Nitoglia, pronto al rientro ma che lo staff medico bresciano ha deciso di lasciare ancora a riposo.